News

Suzuki Ignis Hybrid, look più da Suv e nuovi motori

Suzuki Ignis Hybrid si rinnova, con un design innovativo e nuovi motori.

Partendo dal look, il piccolo Suv giapponese si mostra più alto (cresce 10 mm in altezza) e robusto, con  linee decise, una nuova mascherina con feritoie verticali cromate ed un paraurti rinnovato, con uno scivolo che le conferisce un look off-road. Ai suoi lati, i fari fendinebbia sono collocati in posizione più rialzata e sono leggermente incassati, in modo da essere protetti in caso di piccoli urti. I fari a Led, invece, contribuiscono a dare alla vettura un’aria più raffinata. Anche posteriormente spicca lo scivolo, affiancato da catadiottri rossi. Tre, inoltre, le nuove tinte: Avorio Nairobi metallizzato, Giallo Nepal, e Verde Dublino.

Gli interni sono curati e più sportivi rispetto a prima, con superfici ora nere. La cornice del tunnel centrale e le maniglie delle porte, invece, sono a contrasto ed esaltano il DNA giapponese del modello. Per quanto riguarda l’infotainment, è presente un sistema multimediale con schermo capacitivo da 7″, prese USB, 12V e AUX-IN, sistemi di connettività Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, navigazione con mappe 3D, connessione Bluetooth, 4 altoparlanti e Radio DAB.

Per quanto riguarda i propulsori, nuova Ignis Hybrid monta il nuovo motore K12D, un quattro cilindri a benzina nettamente più scattante, abbinato ad un cambio manuale a 5 marce o ad un CVT, capace di erogare 83 cv di potenza, con una coppia di 107 Nm a soli 2.800 giri. L’ erogazione del 1.2 è resa ancor più piena e brillante dal supporto fornito dal sistema Suzuki Hybrid, che sfrutta come componente principale l’Integrated Starter Generator, che fa da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico fornendo coppia aggiuntiva e riducendo i consumi fino a 3,9 litri per 100 km, con emissioni pari a 89 g/km di CO2. Il tutto rende Ignis Hybrid capace di raggiungere una velocità massima di 165 km/h. Disponibile, inoltre, sia la trazione anteriore che quella integrale AllGrip, abbinata all’Hill Descent Control e al Grip Control.

La sicurezza, a sua volta, non manca su Ignis Hybrid, che dispone di ADAS come “attentofrena”, “guidadritto”, “restasveglio”, optional sulla versione COOL. Oltre ad essi, è presente il sistema keyless, il Cruise Control adattivo ed il limitatore di velocità.

Nuova Suzuki Ignis Hybrid ha un prezzo di partenza di €16.500 per la versione 1.2 2WD COOL con cambio manuale. Per l’allestimento TOP il prezzo è di €17.750, che diventa €19.250 con la trazione integrale 4WD, €18.950 con trazione anteriore e il cambio automatico CVT.