Elettrico & Tech

Toyota Yaris Cross, il B-SUV ibrido a trazione integrale arriva nel 2021 (Video)

A quasi 2 mesi dalla presentazione prevista al Salone di Ginevra 2020 (poi cancellato a causa del coronavirus), Toyota toglie finalmente i veli al nuovo Toyota Yaris Cross, B-SUV ibrido a trazione integrale costruito sulla base della nuova Toyota Yaris. Prodotto in Europa, mercato di riferimento per questa categoria di veicoli, arriverà sul mercato nel 2021.

INTEGRALE E IBRIDO

Pensato per coprire la parte bassa della gamma a ruote alte del marchio giapponese, al momento composta da Toyota C-HR (C-SUV) e Toyota RAV4 (D-SUV), il primo B-SUV di Toyota nasce sulla piattaforma GA-B di Yaris. Si tratta di un’architettura modulare, progettata fin dall’inizio per essere modificata agevolmente. Per esempio, la parte posteriore può accogliere sia un tradizionale (ed economico) schema sospensivo a ponte torcente sia un più raffinato (e costoso) multilink. Stesso discorso per la trazione: anteriore o, sfruttando il multilink, integrale. Ed è proprio questa una delle specifiche più interessanti del nuovo Toyota Yaris Cross: un “sistema di trazione integrale intelligente”, abbinato alla più recente tecnologia ibrida di Toyota.

Sotto all’inedita carrozzeria trova posto il sistema ibrido di quarta generazione di Toyota, già visto sulla nuova Yaris. Alla base di tutto c’è il 1.5 benzina aspirato 3 cilindri con ciclo Atkinson, abbinato ad un motore elettrico e alla trazione anteriore o integrale AWD-i. In entrambi i casi la potenza complessiva sviluppata è di 116 CV, mentre le emissioni di CO2 variano da “meno di 90 g/km” a “meno di 100 g/km” secondo il ciclo NEDC (nel ciclo WLTP, invece, le emissioni saranno, rispettivamente, “inferiori a 120 g/km per la versione anteriore” e “inferiori a 135 g/km” per l’integrale).

Il sistema di trazione integrale AWD-i non prevede collegamenti meccanici tra asse anteriore e posteriore, in quanto è il motore elettrico a fornire trazione alle ruote posteriori quando le condizioni di aderenza della strada lo richiedono. L’azionamento, infatti, è completamente automatizzato.

DESIGN DA YARIS, CON UN PIZZICO DI RAV4

Toyota Yaris Cross ha un’altezza da terra elevata (+3 cm rispetto a Yaris) e un design più caratterizzato. Ispirato a quello di C-HR e RAV4, ma addolcito in qualche punto da dettagli che richiameranno la piccola Yaris. Il brief del centro stile Toyota EDD di Nizza, in Francia, è stato di creare un veicolo dall’aspetto “minimalistico e robusto”, che fosse anche pratico nella vita quotidiana. Niente linee da coupé, dunque, ma un tetto dall’andamento più classico, reso più sportivo dalla tinta bicolore. L’aspetto “offroad”, invece, è enfatizzato dagli archi passaruota squadrati, dalle protezioni in plastica grezza e dai grandi cerchi in lega, con diagonale massima da 18 pollici.

TOYOTA YARIS CROSS: DIMENSIONI E INTERNI

Il passo è lo stesso di Yaris, ma la lunghezza aumenta di 24 cm, la larghezza sale di 2 cm e l’altezza cresce di 9 cm. Migliora lo spazio interno, con 18 cm in più a disposizione per gli occupanti posteriori. La praticità aumenta, grazie al portellone posteriore ad azionamento elettrico, al piano di carico regolabile su più livelli, al vano di carico suddivisibile in due parti grazie al pianale mobile e ad una serie di accessori per mantenere fermi gli oggetti durante la marcia. Il divanetto posteriore, infine, può essere abbattuto con un frazionamento 40:20:40.

La plancia ripropone la stessa impostazione di Toyota Yaris, ovvero linee semplici e tondeggianti. Davanti al conducente troviamo una strumentazione parzialmente digitale, mentre al centro della plancia, in posizione rialzata, è presente un display touch con compatibilità Apple CarPlay.

Lunghezza4.180 mm
Larghezza1.765 mm
Altezza1.560 mm
Passo2.560 mm
Capacità bagagliaionon dichiarata

IN ARRIVO NEL 2021

Ad attenderlo sul mercato a metà 2021 ci sarà un vero e proprio esercito di concorrenti, anche se quelli diretti, ovvero disponibili con trazione integrale, si contano sulle dita di una mano: tra questi, Jeep Renegade, Ford EcoSport e Hyundai Kona. Solo il Toyota B-SUV, tuttavia, sarà sia ibrido (full hybrid) sia integrale. L’obiettivo di Toyota è produrre 150.000 Yaris Cross all’anno presso la fabbrica di Onnaing (Francia), superando una quota di mercato nel segmento dei B-SUV pari all’8%.