Elettrico & Tech

Volkswagen Golf, Arteon e Tiguan: plug-in hybrid in arrivo nel 2020

Sono tante le novità elettrificate che Volkswagen lancerà nel corso del 2020. Per quanto riguarda la gamma elettrica, entro l’estate dovrebbero essere consegnati i primi 30.000 esemplari di Volkswagen ID.3 elettrica nell’edizione di lancio 1ST, a cui seguiranno le altre versioni tra la fine dell’anno e l’inizio del 2021. Sempre in quel frangente dovrebbe essere svelata la versione di serie del secondo modello 100% elettrico nato dalla nuova piattaforma MEB, ovvero Volkswagen ID.4. Il D-SUV, annunciato a inizio marzo con le prime immagini e caratteristiche, erediterà dalla monovolume elettrica parte degli interni e sarà proposto, in futuro, anche con la trazione integrale.

Nell’anno corrente, comunque, le novità di Volkswagen includeranno anche tante ibride plug-in, la tecnologia considerata l’ideale via di mezzo tra un’auto 100% elettrica e una a combustione interna anche per ridurre in modo sensibile le emissioni di CO2, aspetto essenziale per evitare multe miliardare a fine anno da parte dell’Unione Europea. Il primo modello ad arrivare, dopo il lancio nel 2019 di Volkswagen Passat GTE, sarà la nuova Volkswagen Golf 8 ibrida plug-in. Disponibile in due varianti (e-Hybrid con 204 CV e GTE con 245 CV), Golf ibrida verrà affiancata dalle versioni ibride ricaricabili di Volkswagen Arteon e Volkswagen Tiguan.

La coupé di Wolfsburg dovrebbe essere proposta in variante ibrida sia in versione berlina (quella che tutti conosciamo) sia nella nuova variante “shooting brake”, una sorta di station wagon dalle linee più emozionali. Per quanto riguarda il SUV, invece, la versione ibrida plug-in dovrebbe essere proposta nel powerstep da 245 CV, esattamente come succede per la “cugina” Seat Tarraco FR PHEV. Per tutte e tre le vetture, la versione ibrida ricaricabile sarà dotata di una batteria agli ioni di litio da 13 kWh, in grado di garantire un’autonomia (WLTP) di circa 50 km in modalità 100% elettrica.