Elettrico & Tech

Volkswagen ID.4, in arrivo la versione coupé del SUV elettrico: si chiamerà ID.5?

Il SUV elettrico Volkswagen ID.4 non è ancora stato svelato nella sua interezza che già si parla di un suo derivato. Si tratta di una variante dalla carrozzeria più sportiveggiante, che potrebbe prendere il nome di Volkswagen ID.Crozz (come la concept car che lo anticipò nel 2017), Volkswagen ID.4 Coupé oppure Volkswagen ID.5.

VOLKSWAGEN ID.4 COUPE: FOTO SPIA

Il debutto sul mercato di ID.4, originariamente previsto entro il 2020, dovrebbe slittare al 2021 a causa dei ritardi dovuti alla pandemia di coronavirus. Anche questa nuova variante coupé, dunque, potrebbe essere posticipata. I primi esemplari di pre-produzione, tuttavia, sono già in circolazione per svolgere i consueti test in vista della commercializzazione. A dimostrarlo ci sono le foto spia di Carscoops, che mostrano il nuovo SUV coupé in tutte le sue sfaccettature.

A dispetto delle camuffature è possibile notare un’evidente somiglianza con Volkswagen ID.4, in particolar modo nel frontale. Cambia, però, il disegno del fascione paracolpi anteriore, qui dotato di aperture più ampie per esaltare l’anima sportiva del modello. Del resto, tra i rumor in circolazione negli scorsi mesi figura anche la possibilità che Volkswagen stia lavorando a versioni particolarmente performanti delle sue nuove auto elettriche ID, caratterizzate dalla sigla GTX. Non è escluso, quindi, che l’esemplare “pizzicato” dai fotografi non sia proprio una versione ad alte prestazioni.

Ma è al posteriore che questo modello cambia maggiormente rispetto a ID.4, con un padiglione spiovente, una terza luce laterale di minori dimensioni e una coda alta e sfuggente, sormontata da uno spoiler. I gruppi ottici, invece, dovrebbero essere gli stessi della versione di partenza, con una striscia di LED a tutta larghezza incastonata in un inserto nero, in stile Volkswagen T-Cross.

POSTERIORE, INTEGRALE E SPORTIVA

La gamma di Volkswagen ID.4 Coupé dovrebbe ricalcare quella del SUV di derivazione. Per il momento, sappiamo che ID.4 sarà proposto inizialmente in una versione a trazione posteriore, con un’autonomia che potrà arrivare a 500 km scegliendo il pacco batterie più capiente (che dovrebbe avere una capacità netta di 77 kWh). In un secondo momento arriverà la trazione integrale, seguita da una probabile GTX ad alte prestazioni. Quest’ultima potrebbe ereditare dal concept ID.Crozz il powertrain, composto da 2 motori elettrici (uno per ogni asse) da 302 CV di potenza, per uno 0-100 km/h coperto in 6 secondi.

Volkswagen ID.4: prime immagini e caratteristiche del SUV elettrico