Elettrico & Tech

Volvo e Daimler: una joint venture per i trasporti a idrogeno

Le nuove tecnologie, specialmente quelle in materia di sostenibilità dei trasporti, hanno costi esorbitanti. Una via per rendere tali costi di ricerca e sviluppo sostenibili – in questo caso a livello economico – è la loro condivisione. Succede per l’elettrificazione e per la guida autonoma, succederà anche per lo sviluppo delle celle a combustibile, tecnologia che molti Costruttori preferiranno all’elettrico a batteria nel campo dei mezzi pesanti. Tra questi si annoverano i Gruppi Volkswagen Hyundai, a cui oggi si aggiungono anche Daimler e Volvo.

Le due aziende leader nel settore dei veicoli industriali – nello specifico Daimler Truck AG e il Gruppo Volvo – hanno infatti firmato un accordo preliminare non vincolante per la creazione di una nuova joint venture. L’obiettivo della nuova società, detenuta al 50/50, è quello di “sviluppare, produrre e commercializzare sistemi a celle a combustibile per applicazioni sui veicoli pesanti e altri casi d’uso”.

Daimler, in particolare, può vantare una notevole esperienza nel settore tramite la sua unità Mercedes-Benz fuel cells, attiva da oltre due decenni. Una volta costituita la nuova joint venture – un accordo definitivo è previsto entro il terzo trimestre del 2020 – tale divisione riunirà tutte le attività in una nuova unità, con impianti di produzione in Germania e Canada.

Un trasporto veramente neutro dal punto di vista delle emissioni di CO2 può essere realizzato attraverso trasmissioni elettriche con energia proveniente da batterie o convertendo l’idrogeno a bordo in elettricità. Per i camion che devono affrontare carichi pesanti e lunghe distanze le celle a combustibile sono una risposta importante […] Questa iniziativa congiunta con il Gruppo Volvo è una pietra miliare nel portare i truck e gli autobus a celle a combustibile sulle nostre strade” afferma Martin Daum, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Daimler Truck AG e membro del Consiglio di Amministrazione di Daimler AG.

Martin Daum, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Daimler Truck AG e membro del Consiglio di Amministrazione di Daimler AG.

La società di nuova costituzione permetterà ai due partner di abbattere i costi di sviluppo e accelerare l’immissione sul mercato – si parla della metà del decennio – di powertrain a celle a combustibile, sia per il trasporto pesante a lungo raggio sia per applicazioni in ambito automotive e non automotive. Volvo Group (società indipendente da Volvo Cars e proprietaria, tra le altre, di Renault Trucks) e Daimler Trucks continueranno ad essere concorrenti in tutti gli altri settori.